Realizzazioni


LA VMC NELLE CASE IN LEGNO PREFABBRICATE

  • LA VMC NELLE CASE IN LEGNO PREFABBRICATE
  • LA VMC NELLE CASE IN LEGNO PREFABBRICATE
  • LA VMC NELLE CASE IN LEGNO PREFABBRICATE
  • LA VMC NELLE CASE IN LEGNO PREFABBRICATE
  • LA VMC NELLE CASE IN LEGNO PREFABBRICATE
  • LA VMC NELLE CASE IN LEGNO PREFABBRICATE
  • LA VMC NELLE CASE IN LEGNO PREFABBRICATE

8 Febbraio 2019

Perché e come inserire un impianto di Ventilazione Meccanica Controllata in una casa in legno

Il settore della bioedilizia è in continua crescita: ogni anno in Italia si costruiscono circa 3.400 edifici in legno. La Lombardia si posiziona al primo posto con la costruzione di 680 nuove abitazioni all’anno.

Tra le caratteristiche principali delle case in legno una delle più importanti è l’elevata performance energetica. L’involucro con l’impiego di opportuni infissi garantisce classi energetiche molto elevate riuscendo in alcuni casi ad avere le caratteristiche di una “casa passiva”. L’elevata efficienza energetica deve essere integrata da tecnologie impiantistiche mirate ad assicurare il comfort interno e l’ottimizzazione delle spese di gestione dell’abitazione.

Per poter garantire:

  • comfort
  • salubrità dell’ambiente
  • risparmio energetico legato al ricambio d’aria
  • l’ottimizzazione della gestione termoigrometrica interna
  • il miglioramento della classe energetica dell’edificio

è indispensabile installare un IMPIANTO DI VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA.

Vi presentiamo una nostra realizzazione in cui è stato inserito un sistema di VMC a doppio flusso con recupero di calore.

L’unità di VMC è stata inserita in un locale tecnico a piano terra assicurando al cliente finale facilità di manutenzione e assoluta silenziosità all’interno dell’abitazione. L’intera distribuzione orizzontale è stata realizzata sfruttando l’abbassamento esistente al piano terra e identificando gli opportuni punti di risalita per il servizio del piano primo. In questo piano, avendo un’altezza finale di 2.40 metri, non è stato possibile realizzare controsoffitti e sono quindi state previste delle risalite nelle pareti di cartongesso con delle canaline piatte ovali 60x200 mm per i bagni e 40x100 mm per le camere da letto.

La distribuzione di immissione viene realizzata con singole linee per ogni ambiente garantendo la distribuzione omogenea delle portate e la silenziosità del sistema attraverso l’utilizzo di uno specifico plenum di ripartizione che viene collegato alle linee attraverso specifiche canalizzazioni fonoassorbenti

La linea di estrazione è stata invece realizzata con un’unica dorsale: la gestione delle portate per singolo ambiente è garantita dall’impiego di bocchette autoregolabili che assicurano la portata nominale da progetto e facilitano inoltre la manutenzione per il cliente finale. Le linee di mandata e ripresa principali sono state realizzate con canalizzazioni spiroidali in lamiera zincata, mentre l’intero staffaggio è stato eseguito con collari con giunto in gomma antivibranti.

I principali vantaggi di questa realizzazione per il cliente finale sono:

  • Garanzia di ricambio d’aria minimo previsto dalle normative vigenti;
  • Efficienza media del recupero di calore nel periodo invernale >85%;
  • Free-heating;
  • Free-cooling;
  • Miglioramento dell’efficienza energetica dell’edificio;
  • Eliminazione controsoffitti piano primo;
  • Facilità di manutenzione del sistema;
  • Ottimizzazione delle condizioni termoigrometriche;
  • Filtrazione dell’aria di rinnovo con filtro ePM1 70% secondo la norma ISO 16890;
  • Massima silenziosità del sistema;
  • Contenimento delle perdite di carico dovute alla distribuzione aeraulica.

© 2018 - Tecnica 7 - Tutti i diritti riservati - C.F. / P. IVA 00736740135
Iscrizione CCIAA di Lecco REA 161120 - Capitale sociale € 80.000,00 interamente versato

Società del Gruppo:

VMC Group